Elenco Guide

News e Articoli


Rembrandt

Rembrandt i suoi autoritratti ( i pirmi Selfie della storia) e Leiden, sua citta natale.

Leggi tutto


Tour d'oro

Vi accompagnero' in un tour indimenticabile, con visita del centro storico, crociera sul lago, treno a cremagliera fin sulla cima del Monte Pilatus e discesa con funivia...panorami mozzafiato!!

Leggi tutto


Lucerna city Tour

PASSEGGIATA DI UN PAIO D'ORE PER LA CITTA', PER CONOSCERNE I MONUMENTI, GLI EDIFICI E LE CHIESE PRINCIPALI, MA ANCHE LA SUA STORIA E LE SUE TRADIZIONI!

Leggi tutto


Tsarskoje Selo

La reggia di Tsarskoje Selo

L'ex reggia imperiale degli Tsar si trova a 28  km da San Pietroburgo.Visiteremo sia un bel parco che il palazzo all'interno. Qui vedremo la famosa camera d'ambra.

Durata: 6 ore

Leggi tutto


Gita in battello

GITA IN BATTELLO

Una splendita integrazione al giro panoramico. Percorreremo dei canali interni in una imbarcazione privata.

 

Leggi tutto


L'Ermitage

L'Ermitage 

E' uno dei piu' grandi museii al mondo.

Per non farvi stancare facciamo una visita panoramica di 2-3 ore. Cosi vedremo le sale di rappresentanza e le gallerie della pinacoteca. Potrete rimanere nel museo fino alla sera per approfondire i temi che vi interessano in particolare.

Il costo biglietto d'ingresso e' di 11 euro.

Conattatemi

Leggi tutto


Giro panoramico

Nevskij Prospekt

La via principale di San Pietroburgo si chiama Nevskij prospekt.

Facendo la passeggiata lunga circa 2 chilomentri vi racconto la storia di San Pietroburgo dalle origini agli inizii del XX  secolo. La citta' imperiale si presentera' in tutto il suo splendore.

Vedremo le chiese, canali, palazzi....

3 ore passeranno inosservati.

Contattatemi, grazie. 

 

Leggi tutto


AMARANTE

PATRIMONIO, CULTURA E PAESAGGIO

Guida che opera ad AmarantePorto e dintorni. Interprete e guida ufficiale della Rota do Romãnico al nord di Portogallo, un percorso che vi porta a conoscere tutte le chiese romaniche che dipingono il nostro paese. 

Chi visita il Portogallo, costruisce invariabilmente una sua stessa lettura. Ci sono molte le immagini e i sapori che i visitatori prendono del mio paese: architettura, religione, natura, gastronomia. Scoprire il nord del Portogallo è un'avventura che ti fa venir voglia di vivere: il paesaggio, la gente accogliente dei villaggi ricchi di tradizioni, costruiti in scisto e granito.

In Amarante, il percorso fatto in città ha il passaggio obbligatorio:

  • al convento e alla chiesa di S. Gonçalo,
  • ponte di S. Gonçalo;
  • chiese di S. Pietro e S. Domenico;
  • Museo d'Arte Sacra

I festeggiamenti continuano il meglio della tradizione popolare e contengono l'identità del popolo, che si manifesta in tutte le parrocchie, di cui si evidenziano la "Festa di giugno", in onore di S. Gonçalo.

Al tavolo, abbiamo in evidenza il vitello, l'agnello e  per forza il baccalà, accompagnato da un buon vino bianco, che trova qui le condizioni uniche di maturazione. A completare il pasto, la variegata offerta di dolci: i "papos de anjo", le "lérias", le "brisas do tãmega", i "foguetes", tra gli altri. 

Amarante è una crocevia, dove convergono la storia, le tradizioni e la natura, fornendo, oltre i suoi confini, la scoperta di Terras de Basto, Minho, di Tras-os-Montes, Douro e Porto.

 

 

Leggi tutto


Oviedo patrimonio dell'unesco

Oviedo è la città dove nacque il Cammino di San Giacomo. Soltanto questo dovrebbe essere motivo sufficente per visitarla. All’ epoca in che tutto il norovest della Peninsula Iberica apparteneva al Regno delle Asturie il Re Alsonso II il Casto andò venerare la tomba da Oviedo comminciando così una storia che continua ancora.

La cattedrale gotica del Salvatore vi aspetta nascondendo un “gioiellino” come diccono tanti turisti italiani dopo visitarla: la Camera Santa. Cappella preromanica dal IX secolo con statue di grande qualità dal XII seccolo, croci del IX e X secolo e le reliquie che dovevano assolutamente venerare tutti i pelegrini. Infatti si dice ancora “chi va a San Giacomo e non viene al Salvatore visita il servo e dimentica il Signore”

Le strade d’Oviedo sono un po’ un museo all’aria aperta con palazzi, chiese, tante statue, piazze e le sidrerías… Sidro si fa e bebbe in tanti posti del mondo ma le tradizioni intorno a questa bevanda che abbiamo nelle Asturie e che potrete vedere e partecipare in qualsiasi “sidrería” sono semplicemente uniche.

Nei dintorni e durante un’altra mezza giornata si possono visitare altri monumenti Patrimonio Mondiale dell’ UNESCO: Santa María del Naranco, San Miguel de Lillo, San Julián de los Prados. I tre risalgono al IX secolo e appartengono all’arte Prerromanica Asturiana.

Ma Oviedo non è che il capoluogo del Principato delle Asturie dove ci sono anche posti meravigliosi da visitare. C’è Gijón che è la città più grande del Principato delle Asturie. C’è Avilés che conserva bene le sue strade medioevali, chiese romaniche, palazzi barrochi. C’è Covadonga dove nacque la Riconquista, non si può capire la storia della Peninsola Iberica durante otto seccoli senza la Battaglia di Covadonga (722). Ci sono paesini sul mare come Ribadesella, Llanes, Cudillero, Luarca. C’è la zona della Cordigliera Cantabrica, mura che ci hanno sempre isolati conservando così tradizioni come tutta la cultura del sidro, le cornamuse, i nostri grennai tipici.

Volevate sapere perchè il nome Principato delle Asturie? E come è che la Riconquista di tutta una Peninsula comminciò quà? Volete visitare il palazzo reale più antico conservato in Europa? Volete imparare a bere il sidro al modo asturiano? Volete vedere affreschi dal IX secolo dove c’è una prospettiva che non si rivedrà fino al Rinascimento? Volete fare tutto quanto in un clima mitte in mezzo a gente tranquilla intorno che è contenta di vivere nel cosìdetto Paradiso Naturale? Allora volete venire alle Asturie.

Vi aspettiamo

 

Leggi tutto



Visita guidata per le vie di Copenaghen

Affacciata sul Mare del Nord, Copenaghen è una delle principali mete turistiche europee, nonché un'ottima scelta sia come tappa di viaggio che come primo approccio con la cultura e la storia della Danimarca.

Girare per la città, alla scoperta del suo patrimonio architettonico e culturale, fermandosi per assaporare la tradizione gastronomica danese e visitando i molti luoghi e musei (tra i più interessanti del paese), vi darà infatti un soddisfacente assaggio di quel che questo paese nordico può offrire al turista curioso e pronto per scoprire questa perla del nordEuropa.

Con l'aiuto e le indicazioni di una guida locale esperta, infatti, potrete godervi molti percorsi cittadini per ammirare le bellezze di Copenaghen semplicemente passeggiando per le sue vie e piazze, senza dimenticare qualche tappa culturale come, tra le molte possibilità,  castello Amalienborg (con il suggestivo Cambio della Guardia, Vagtparade), e la vicina statua della Sirenetta, il canale Nyhavn con le sue case medievali e affascinanti vecchie barche di legno e la Rundetårn, da cui ammirare uno stupendo panorama della città.

Ricordiamo poi anche il castello Rosenborg, l'edificio della Vecchia Borsa, la chiesa di Holmen ed il castello Christiansborg. Per chi cerca, poi, qualcosa di divertente ed interessante segnaliamo il Parco Tivoli, mentre per gli estimatori delle opere museali merita senza dubbio il Ny Carlsberg Glyptotek e lo Statens Museum for Kunst.

Altrettanto importante - e allettante - è la tradizionale cucina della città, con piatti corposi e saporiti, in particolare le famose Smørrebrød, in particolare quelli a base di carne ed i rinomati formaggi, il tutto magari accompagnato da una delle prestigiose birre locali.

In sintesi la capitale danese ha tutte le carte in regola per essere un'eccellente scelta di viaggio, con un carattere interessante e tutto da scoprire.

Leggi tutto


Consigli per visita guidata in una Parigi alternativa

Perché fermarsi a Parigi e non visitare le nuove proposte, oltre alle solite mete conosciute?

Con un progetto dell'architetto americano Frank Gehry commissionato nel 2001, sotto la gestione di Bernard Arnault, LVMH ha creato la Fondation Louis Vuitton di Parigi.

Questa iniziativa culturale privata, ha lo scopo di promuovere e sostenere l'arte, in particolar modo quella contemporanea, e di essere un luogo di incontro e interazione fra gli artisti, il pubblico parigino, e i visitatori di tutto il mondo.

Nasce nel cuore del Bois de Boulogne, occupandone circa 846 ettari, in un meraviglioso contesto paesaggistico accanto allo zoo, con all'interno un auditorium, 11 gallerie con esposizioni permanenti ed ampi spazi per la realizzazione di esposizioni temporanee.

La sua missione è di evocare emozioni e invitare alla riflessione ogni visitatore. La Fondazione è un progetto filantropico privato del gruppo LVMH, coerente con i valori detenuti da tutti i dipendenti del gruppo e dei suoi azionisti. La Fondazione supera l'effimero; riflette un vero e proprio slancio ottimista. Essa mostra anche la passione per la libertà. E 'un sogno che si avvera.

Leggi tutto